masochismo.

E se tua figlia…

…Ti chiedesse cosa sia il BDSM, il masochismo o altre squallide cose tu glielo spiegheresti?

bdsm, racconto, forumTutto è nato da una pubblicazione fatta su Google+. Ho linkato una storia BDSM di un forum e qualcuno poi ha commentato definendola Scandalosa e Proccupante. Logico, era abbastanza spinta, esplicita, pornografica, ma non fuori dalla realtà. La cosa che non ho capito, forse qui ho peccato di presunzione, è il motivo che ha spinto questa persona a confrontarsi con me, con educazione e difesa genitoriale, soprattutto quando ho messo in gioco la possibile Figlia che potrebbe avere.

Vengo a raccontarvi, dove US starà per “Utente Social” e MS per me medesimo (Massimilian Sterling)

MS: “Ma perché?”

US: “Perché ci sono ragazzine che vengono invitate a fare per questo, tramite chat. E solo perché? Per avere soldi in tasca per soddisfare i loro vizi! Vizi che genitori sostengono ponendo un limite. Il problema è che queste ragazze non hanno limiti e ci sono persone che le attraggono apposta per soddisfare la loro mente malata!!!”

MS: “Se tua figlia accetta soldi per una chat la ritieni malata?”

US: “Fortunatamente mia figlia non va d’accordo con internet… Ma cmq si! La riterrei malata… Le persone che fanno questo, nascondono una forte sofferenza!!!”

MS: “Oppure nascondono altro. Forse sanno che sfruttare la mente e il corpo in certe situazioni e modi può essere remunerativo.”

US: “Quindi se te avrai una figlia, ti siederai accanto a spiegare come fare sadomaso…”

MS: “Spero che se dovesse aver delle curiosità e dei desideri del genere, qualunque desiderio legato alla sessualità, spererei si fidasse a parlarne con me per capire le realtà di certe cose piuttosto che incappi in difficoltà perché “inesperta”.”

US: “Quindi a te va bene che usino il suo corpo in modo selvaggio e privo di qualsisi sentimento se non quello di raggiungere l’apice del piacere con la mente?!???”

MS: “Hai mai fatto bdsm, bondage o sesso fine a se stesso? Se non lo hai mai fatto non puoi capire, se non puoi capire non puoi giudicare.”

US: “Io non giudico Massi chi lo fa! Dico semplicemente di non publicizzarlo perché ci sono ragazzine che hanno avuto dei problemi!!! Se tu lo sei non vedo perché lo vuoi insegnare…. Fallo e basta! Ma fallo con persone che sono della tua stessa mentalità…”

MS: “Le persone della mia stessa mentalità le trovo colloquiando di questi argomenti.Chi non vuole parlarne non lo considero, non pretendo capisca o faccia ciò che piace a me. Di contro non deve rompermi con il fatto che sia giusto o sbagliato, immorale o perverso.Se non vuoi vedere ciò che pubblico sei libera di cancellarmi dai contatti e bloccarmi.”

Cosa pensate di tale confronto? Riuscirete un giorno ad affrontare con i vostri figli la sessualità nelle sue forme più diverse?