segnali

la gratitudine nella coppia è utile?

La gratitudine nella coppia è utile per sostenerci durante i periodi di difficoltà aumentando gioia e soddisfazione nel dare.

Ricordo anni fa di un amico, che dopo un incidente sugli sci di sua moglie, fu all’altezza della sfida di prendersi cura di lei, mi ricordo dei suoi racconti e di quanto fu per lui non sempre facile.

aiutare per amore o per obbligoIn questo articolo voglio affrontare la Gratitudine, cioè apprezzare ciò che fa il partner per l’altro e mostrarlo, quanto la cura verso il compagno/a di vita sia un collante alla coppia o un fattore critico che porta a vivere male per entrambi la situazione di una malattia, una disabilità, giunta all’interno della coppia, nel nucleo familiare. Ricordo anni fa di un amico, che dopo un incidente sugli sci di sua moglie, fu all’altezza della sfida di prendersi cura di lei, mi ricordo dei suoi racconti e di quanto fu per lui non sempre facile, ricordo che ha vacillato tra gratitudine e frustrazione per tenere la forza e la costanza di prendersi cura di sua moglie. Su questo ricordo ho deciso di affrontare l’argomento in oggetto, in quanto ho letto pochi giorni fa che uno studio suggerisce che la gratitudine nella coppia è utile per sostenerci durante i periodi di difficoltà aumentando gioia e soddisfazione nel dare. Non è stato facile per il mio amico, Le nostre relazioni intime sono una parte importante di una vita significativa. Ma cosa succede quando qualcuno che amiamo è malato o sta attraversando un periodo molto difficile, e siamo chiamati ad essere un aiuto ancora più forte e presente?

La custodia, la cura di qualcuno può essere una sfida, è particolarmente difficile quando i loro bisogni sono frequenti e a lungo termine. Un partner può sentirsi obbligato ad aiutare e farlo può portare poca gioia o senso di frustrazione, rendendo difficile da sostenere. E può essere altrettanto stressante per chi riceve assistenza.

In che modo le coppie possono migliorare questa dinamica?
Una nuova ricerca suggerisce che ciò che motiva le persone ad aiutare è cruciale e che la motivazione è influenzata sia dalle loro interazioni con la persona di cui si prendono cura che dalla vita al di fuori del rapporto di coppia.

Perché aiuti?

I ricercatori che studiano la motivazione identificano due tipi fondamentali:
la motivazione autonoma o intrinseca, quando fai qualcosa perché ti porta gioia, soddisfazione o significato.
La motivazione controllata o estrinseca, quando fai qualcosa per lealtà o perché ti sentirai colpevole se non l’hai fatto.
In ogni caso, finisci per aiutare, ma la motivazione autonoma si sente meglio e porta a risultati migliori.
Negli studi sulle situazioni d asssistenza come il mio amico, i ricercatori hanno scoperto che chi prende cura con una motivazione intrinseca per aiutare i loro partner malati si sentivano più felici, più soddisfatti della loro relazione e meno angosciati dall’assistenza e meno inclini allo sfinimento di quelli che aiutavano per senso del dovere. È interessante notare che anche il partner curato sembrava beneficiare: erano più soddisfatti della loro relazione e, in alcuni casi, sentivano un maggiore sollievo dal dolore.

la gratitudine nella coppia

Perché le motivazioni interne degli aiutanti influirebbero sui loro partner? Sara Kindt, uno dei coautori di questi studi, dice che ha a che fare con il modo in cui la motivazione influenza la capacità di risposta dei caregiver nei confronti del loro partner.

“I partner motivati ​​autonomamente sono più aperti, curiosi e sinceramente ricettivi alle preferenze e alle esigenze dei partner”, afferma. “Al contrario, la motivazione di aiuto controllata di un partner potrebbe essere associata a reagire in modo più restrittivo e meno reattivo.”

In un recente studio condotto da Kindt e dai suoi colleghi, le coppie – in cui un membro soffriva di una condizione dolorosa chiamata fibromialgia e l’altra era un frequente questionario compilato quotidianamente dai caregiver per due settimane. I caregivers hanno riferito su cosa li motivava ad aiutare i loro partner, se pensavano che i loro partner fossero riconoscenti e in che misura aiutarli a mantenere gli obiettivi personali di quel giorno, come mantenere i rapporti con gli altri, godersi il tempo libero, lavorare o prendersi cura di la propria salute

I ricercatori hanno scoperto che nei giorni in cui i caregiver percepivano più gratitudine dai loro partner, la loro motivazione ad aiutare era significativamente più autonoma. Era meno autonomo quando si sentivano ostacolati nel realizzare i loro obiettivi, probabilmente non c’era da sorprendersi. Tuttavia, percepire la gratitudine ha avuto anche effetti riporti, rendendo i caregiver più intrinsecamente motivati ​​ad aiutare il giorno successivo. I conflitti con obiettivi personali non hanno avuto tali effetti di riporto.

“La gratitudine è una cosa potente”, dice Kindt. “Come il titolo di un articolo di Adam Grant suggerisce, ‘Un piccolo ringraziamento va molto lontano.”

gratitudine e amore
Superare battaglie con amore: Dan, 43 anni, e Jennifer Digmann, 41 anni, sono sposati da 10 anni. A Dan è stata diagnosticata una sclerosi multipla recidivante-remittente nel 2000, mentre a Jennifer è stata diagnosticata nel 1997 una SM recidivante-remittente che è stata riclassificata a SM secondaria-progressiva.

Come dare e ricevere

Cosa potrebbe significare questo per le coppie che attraversano momenti difficili? Secondo Kindt, aiuta a dimostrare che preservare una relazione positiva durante il caregiving è importante per il benessere sia dei familiari che dei riceventi di cure, e che dare e ricevere gratitudine potrebbe essere la colla che aiuta a farlo.
Tuttavia, potrebbe essere difficile sentirsi grati quando sei dolorante o ti senti giù. Alcune frasi che ricordo del mio amico erano proprio la sensazione di scarso apprezzamento della sua moglie. Lei si scusava spesso, dicendo che quando provava più dolore o incapacità nel reagire non solo fisicamente ma anche psicologicamente, lo trattava male o gli dava dell’incapace di capirla, sostenendo che suo marito non stava anticipando i suoi bisogni come poteva o stava cercando di ottenere lo scopo facendo il minimo.

Non puoi forzare la gratitudine, altrimenti, può sembrare più un’espressione di indebitamento, che non comporta gli stessi benefici di un’autentica gratitudine. E, se altre persone riprendono la nostra ambivalenza, potrebbe essere difficile per loro accettare la nostra gratitudine come reale.

In questi momenti, forse sarebbe utile riconoscere la nostra difficile situazione e provare la scrittura espressiva, che può essere un buon modo per esplorare emozioni dolorose – come delusione, tristezza o rabbia – e trovare più compassione per noi stessi e gli altri. Ciò potrebbe aprire la porta a emozioni più positive, come la gratitudine.

Sottrazione mentale delle relazioni:
Come apprezzare una persona amata immaginando la tua vita senza di loro

D’altra parte, potremmo anche ringraziare comunque e sperare che diventi più facile col passare del tempo. Gran parte della ricerca sulla gratitudine implica che alle persone venga detto di concentrarsi sulle loro benedizioni, indipendentemente dal fatto che le loro vite stiano andando bene o meno, continuando a essere più felici, più sani e più soddisfatti nelle loro relazioni.

Ma ringraziare non significa molto se il ricevente è chiuso, schivo, restio a ricevere il ringraziamento. Mentre la gratitudine è difficile da sentire a volte, può anche essere difficile da assorbire. Kindt dice che è importante che le persone ricevano grazie a riconoscerlo e riconoscerlo. Altrimenti, potrebbero perdere l’aspetto gioioso e gratificante di prendersi cura di un altro: “Le coppie possono trarre beneficio dall’esprimere più gratitudine, ma anche dall’imparare a prestare attenzione e fare assegnazioni positive quando gli sposi esprimono gratitudine nei loro confronti”, afferma. In questo caso, un’attribuzione positiva significa riconoscere che il ringraziamento di un partner è un’espressione del loro amore e apprezzamento.

Dati i potenziali benefici della gratitudine, potrebbe essere una buona idea per le coppie di praticarla regolarmente, indipendentemente dal fatto che il loro rapporto sia stato messo alla prova dalle difficoltà. Potrebbe aiutare a tamponarli quando arrivano tempi duri, il che è probabile che si verifichi in qualsiasi relazione a lungo termine.

“Quando il mio partner mi ringrazia per le piccole cose che faccio, come cucinare la cena, sento che rende l’attività di cucina, che non sempre mi piace, meno di un peso”, dice Kindt. “La gratitudine può essere ancora più importante nelle relazioni a rischio o in una situazione difficile”.

ringraziare per gratitudine

Linguaggio del corpo: 10 segnali che Lui è Attratto da Te

Il linguaggio del corpo parla per noi, spesso senza accorgercene, anche se non vogliamo dire ciò che pensiamo il corpo parlerà per noi. E’ per questo forse che a volte riusciamo a capire se una persona è attratta da noi?

Dopo la dedica per l’uomo, continuiamo ad affrontare l’argomento del Linguaggio del Corpo stavolta dedicando alla donna la comunicazione non verbale di un maschio nei suoi confronti riguardo alla attrazione.

Linguaggio del corpo, 10 segni che l'uomo è attratto da una donnaUn lieve battito delle palpebre, un piccolo tremito di labbra, un respiro pesante, il cuore che batte, potrebbero esserci molti segni come questi. Ma questi segni saranno lì per qualche secondo. Potrebbero essere spariti anche prima che te ne accorga. Ma ci sono alcuni segni che rimarranno proprio davanti ai tuoi occhi.

Se ti piace qualcuno, dovrai essere vigile, essere molto attento al loro linguaggio del corpo. Con un po ‘di sforzo e un po’ di intelligenza pronta per le posture del tuo corpo, sarai in grado di capire se ti piacciono o meno. Di seguito sono elencati alcuni segni che il linguaggio del corpo di una persona mostra quando piaci.

Un uomo non ti direbbe che tu gli piaci a parole, piuttosto lo mostrano. Se ti sta guardando potrebbero esserci molti motivi per cui ti trova interessante o divertente. È difficile capire cosa sta succedendo nella sua mente. A differenza delle donne, un uomo usa da una media di dieci mosse per indicare i suoi gusti per te. Di solito una donna è brava a leggere le sue mosse, il suo linguaggio del corpo. E nel caso, hai ancora bisogno di una garanzia, qui ci sono dieci segni evidenti che è attratto da te.

 

10 Segni che piaci a un uomo:

  1. Sopracciglio che si muove: Se un maschio è attratto da qualcuno, le sue sopracciglia si alzano e si abbassano. Ci vogliono solo cinque secondi perchè accada. È facile non vederlo. Questo è il segno più comune per gli uomini di ogni parte, di ogni casta, classe o età. Quindi, se ti capita di notare un uomo che ti guarda insieme al movimento del sopracciglio, sappi che gli piaci.
  2. Labbra socchiuse, narici svasate: Lui ti guarda e vedi le sue labbra che si aprono appena, le sue narici si aprono per qualche secondo e gli occhi si aprono un po’. Questo è un chiaro segno che gli piace ciò che vede. Significa che è interessato e vorrebbe conoscerti di più. È la tua occasione per iniziare una conversazione con lui.
  3. Cerca di attirare la tua attenzione: Quando è nel gruppo, si troverà leggermente in disparte per apparire da solo. Lo vedi aggiustarsi la cravatta o fare movimenti più visibili? Ciò significa che sta cercando di distinguersi dalla massa. Vuole attirare la tua attenzione verso di lui. Vuole che tu lo noti.
  4. Cerca di sembrare in ordine: Proverà a lisciare la piega inesistente sul risvolto, sul cappotto o sulla maglietta, qualunque cosa indossi. Cerca di pettinarsi i capelli con le dita e si passa il palmo della mano sul viso. Questo è un chiaro segno che il maschio si sta impegnando a guardarti bene. Significa che vuole essere perfetto per te.
  5. Ti dà un sorriso completo: Un maschio mostra appena i suoi denti anteriori mentre sorride. E se lo fa mentre parla con te o mentre ti guarda, è decisamente interessato alla sua attenzione. Inoltre, se vedi il suo sorriso raggiungere i suoi occhi, è un dono forte della sua attrazione per te.
  6. Il suo corpo è teso: Se è interessato a te, rimarrà eretto, il suo corpo teso e ogni muscolo stretto. Vedrai la sua spalla squadrata. Ciò significa che vuole mostrare il meglio del suo corpo a te. E se si trova proprio di fronte a te mentre ti si avvicina un po’ più a te, è un segno sicuro che è attratto da te.
  7. Ti segue con lo sguardo: Gli piaci se ti sta controllando e non lo rende un segreto. Vuole che noti che ti sta controllando, vuol dire che sta cercando di farti sapere che è più che interessato a te, che vuole più di una semplice conversazione.
  8. Sta fuggendo: Se lo vedi giocare con il suo bicchiere, con le dita, giocando con i bottoni, toccando il volto o qualcosa del genere, sta mostrando interesse per te. Il suo nervosismo indica la sua attrazione. Ma se non sta facendo uno sforzo di conversazioni con te allo stesso tempo, deve annoiarsi e cercare una via di fuga.
  9. Cercherà di avvicinarsi a qualcuno che gli piace: Se è seduto di fronte a te, si pone sul bordo del suo sedile per essere un po ‘più vicino a te. In piedi, si piegherà verso di te. Proverà ad essere il più vicino a te senza metterlo a disagio. Significa che è attratto da te ed è molto interessato a qualsiasi cosa tu gli stia dicendo.
  10. Tocco: Ti toccherà sempre così delicatamente e con leggerezza. Piccoli gesti come piegare la ciocca sciolta dei tuoi capelli dietro l’orecchio, guidarti con le braccia tra la folla o mettere la mano sul dorso della tua schiena è un buon segno. Indica che gli piace la tua vicinanza e vuole portarla oltre.

Maschio e femmina sono due creature diverse, entrambe opposte. E tutti sanno che il contrario attrae. Ognuno ha un modo diverso di indicare la propria somiglianza con qualcuno. Tutto ciò che serve è prestare attenzione. E quello potrebbe essere difficile. Potrebbero semplicemente comportarsi educatamente sperando che potessero andarsene presto. O potrebbe essere timido e spaventato dal rifiuto. I segni sono spesso sottili e dovrebbero essere letti con altre indicazioni dal linguaggio del corpo. Più avanti affronteremo altro su questa tematica.

 

Linguaggio del corpo: 10 segnali che Lei è Attratta da Te

Il linguaggio del corpo parla per noi, spesso senza accorgercene, anche se non vogliamo dire ciò che pensiamo il corpo parlerà per noi. E’ per questo forse che a volte riusciamo a capire se una persona è attratta da noi?

Cominciamo ad affrontare l’argomento del Linguaggio del Corpo dalle cose più stimolanti, curiose. Capire se una persona è attratta da noi. Partiamo dagli uomini, che spesso si vantano di capire a miglia di distanza che una donna “sviene” per loro. Partiamo con pochi ma decisi e palesi segnali, 10 per iniziare.

10 segnali del linguaggio del corpo di una donna che se sei bravo e se ti capiterà di ritrovarti in una situazione di conoscenza ti si potranno palesare. Ma attenzione, non è detto che sia semplice. Le donne sono estremamente sottili nell’esprimere il loro interesse all’attrazione per un uomo. C’è solo un piccolo suggerimento sulla sua attrazione per te e dovrai prenderlo al momento giusto. Mentre alcune sono più “civettuole” e cercano di trasmettere intenzionalmente la sua attrazione dando alcuni segni attraverso il suo linguaggio del corpo, altre esterneranno senza accorgersene il loro apprezzamento nei tuoi confronti. Sta di fatto che le “civettuole” conoscono per istinto simili “parole del corpo” e le ostenteranno forse anche poca eleganza.

Linguaggio del corpo, 10 segni che la donna è attratta da un uomo

  1. Lei ti mostra il suo collo: Se è attratta da te, lei inclinerà la testa, le tirerà indietro i capelli e le toccherà il collo. Sta cercando di esporre le parti del suo corpo che rilasciano feromoni. Se lo fa più di una volta, è sicuramente interessata a te. Se si accarezza continuamente il lato del collo mentre ti guarda negli occhi, indica che è fisicamente attratta da te.
  2. Il suo sguardo seducente: Ci sono molti modi in cui una donna guarda un uomo. Quindi, se alza le sopracciglia mentre abbassa le palpebre significa piacere. Se lei sta tenendo il tuo sguardo mentre bagna le sue labbra sottilmente significa seduzione.
  3. Gioca con i suoi capelli: Nel linguaggio del corpo ha due significati: interesse e noia. Quindi, leggi questo segno insieme ad altre indicazioni. Giocare con i capelli significa femminilità e attira l’attenzione di chiunque la stia guardando. Ma potrebbe anche significare che è annoiata e che è ora di cambiare argomento o azioni, o peggio di andarsene, a seconda di quello che provi per lei.
  4. Raddrizza la schiena: Se è attratta da te, lei estenderà il suo fisico, allungherà la schiena, rendendo più prominenti i suoi seni e le sue gambe. È un modo per attirare l’attenzione di qualcuno da lontano. Vuole che la noti e faccia una conversazione.
  5. Ridacchiare: Se è attratta da te, ridacchierà mantenendo il contatto visivo con te. Se lo fa, sta cercando di farti sapere che si sta divertendo. Inoltre, sta cercando di essere più femminile per farsi apprezzare di più. Il contatto visivo è per farti prendere maggiormente nota della sua femminilità. Potrebbe anche essere nervosa ed eccitata di stare con te. Una donna inconsciamente si comporta in questo modo quando è attratta da qualcuno.
  6. Arrossisce: Arrossendo significa che lei è in uno stato emotivo euforico. Ma arrossire potrebbe anche significare imbarazzo. Quindi, presta molta attenzione al motivo del suo arrossire. Se il suo rossore è legato al sorridere è dovuto al profondo piacere della tua compagnia, quindi è attratta da te.
  7. Le sue labbra dicono tutto: Le sue labbra dicono molto senza dire una parola, tutto quello che devi fare è prestare molta attenzione. Sta applicando il suo rossetto lentamente e sensualmente? Sta mangiando il suo cibo sensualmente mantenendo il contatto visivo con te? Sta leccando o mordendosi le labbra leggermente? Questi sono tutti i segni subconsci della sua attrazione per te.
  8. Si avvicina più a te: Se è affascinata dalla tua conversazione, si appoggia un po ‘più vicino a te. Si muoverà anche per sedersi un po ‘più vicino a te. Significa che trova qualcosa che hai detto o fatto attraente e intimo. Questo è un segno molto sottile che è difficile notare. E se ti tocca brevemente allo stesso tempo mentre ti dà uno sguardo seducente, è sicuramente attratta da te.
  9. Nota le sue gambe: No, non come pensi, guarda come le tiene, posiziona: una donna è attratta da te incrocerà spesso le gambe e le sue ginocchia saranno puntate verso di te. A volte poteva farlo solo per trovare una comoda posizione di seduta, quindi nota le sue ginocchia. Se indossa un abito corto, potrebbe farlo per suscitare interesse anche a te nei suoi confronti. Questo segno può essere facilmente interpretato male, quindi come le regole del linguaggio del corpo consigliano, non fermarti a solo un indizio, a un solo segno che cogli.
  10. Il suo tocco: Una donna toccherà solo un uomo con cui è a suo agio e vuole mostrare il suo affetto. Non toccherà mai un uomo con cui non è attratta o meno. Quindi, se ti sta toccando leggermente sulla coscia, sulla schiena o sulla base della colonna vertebrale, lei è interessata a te.

Bene, questi sono alcuni segni del linguaggio del corpo relativi all’interesse della donna verso un uomo. Stai attento però, alcuni di questi segni di attrazione sono comuni per entrambi i sessi. Sia che si tratti di un uomo o di una donna.