Linguaggio non verbale

Il linguaggio non verbale è parte della comunicazione che avviene attraverso il corpo e le espressioni. Tutto ciò che riguarda postura, gesti, movimenti, espressioni e mimica che accompagnano o meno la parola, rende la comunicazione umana più marcata, ancora più chiara e comunicativa. D’altro canto può essere sintomo di poca sincerità o di trasmettere qualcosa che non vogliamo dire, inconsciamente il Linguaggio non verbale comunica lo stato d’animo reale.

Appuntamenti: Cosa accade nei primi incontri?

Non sembra, ma ciò che accade nei primi appuntamenti determinano ciò che sarà una futura relazione. C’è uno studio reciproco inconscio e una serie di rituali negli individui per poter piacere e capire con chi stanno interagendo.

I giorni che si susseguono nei primi appuntamenti determinano ciò che sarà una futura relazione, con i faccia a faccia ogni individuo ha l’opportunità di imparare di più sull’altro e determinare se c’è abbastanza intesa per perseguire la conoscenza.

La ricerca suggerisce che la comunicazione che avviene nei primi appuntamenti gioca un ruolo importante nella formazione delle relazioni romantiche (Bosson, Johnson, Niederhoffer, & Swann, 2006). I Primi apputamenti sono molto più di un semplice modo per conoscere punti di base sul tuo potenziale partner, è un momento in cui cerchi segnali di interesse verso te, e a loro volta, comunicano il tuo interesse.

Differenze di genere

Le differenze di genere sono ancora prevalenti in molte interazioni nei primi appuntamenti, ad esempio, alcuni studi hanno dimostrato che le donne sono più selettive degli uomini quando si tratta di scegliere un partner o incontrare un potenziale partner (Kurzban & Weeden, 2005).

Molte delle differenze osservate tra maschi e femmine durante i primi appuntamenti sono il risultato di “copioni sessuali”. Questi copioni danno alle persone il controllo su una situazione, ottenendo come risultato di consentire loro di cadere in risposte modellate (Rose & Frieze, 1993). Questi copioni spesso mettono gli uomini in un posto di relativa autorità durante il corteggiamento (Guarerholz & Serpe, 1985).

Nel discutere gli scenari tipici del primo appuntamento, Rose e Frieze (1993) hanno notato il verificarsi della stereotipazione di genere: il copione delle donne sono molto più reattive (cioè, valutano l’appuntamento), e gli uomini sono molto più proattivi (cioè, puntano sull’aspetto sessuale). In particolare, la loro ricerca ha mostrato che gli uomini erano in genere quelli che pianificavano l’appuntamento, controllano e tendono a dominare in pubblico e iniziano l’approccio sessuale. Le femmine tendevano ad essere più interessate al dominio privato (cioè alla loro apparenza) e dovevano presentare una risposta alle approcci sessuali.

Anche se i ruoli potrebbero cambiare, tali differenze di genere esistono ancora in gran parte delle persone nei primi appuntamenti. Eaton e Rose (2011), attraverso una rassegna di articoli pubblicati nel corso di 35 anni sulla rivista Sex Roles , fanno notare che esistono prove che dimostrano che gli stereotipi di genere rimangono prevalenti nei moderni incontri di appuntamenti.

Interpretazione del successo del primo appuntamento

In uno studio condotto con 390 partecipanti, incentrato sul comportamento interpretativo che tipicamente si verifica al primo appuntamento, sono state rilevate differenze di genere (Cohen, 2016). Il campione in questo particolare studio era prevalentemente femminile (75,4%), caucasico (61,8%) e tra 18 e 24 anni (72,3%).

Ai partecipanti sono state fornite 30 affermazioni che descrivono i potenziali comportamenti che i loro partner potrebbero mostrare in un primo appuntamento. Un esempio è “Ti abbraccia quando ti incontra”. Ai partecipanti è stato detto di valutare ogni comportamento su una scala Likert a cinque punti per ottenere la loro percezione di quanto il loro potenziale partner fosse attratto da loro. furono molto più selettivi, e potenzialmente giudicativi, sui comportamenti in un primo appuntamento. I maschi non permettevano che i comportamenti servissero come segnale che la partner era meno attratta da loro, mentre le femmine leggevano in molti dei loro comportamenti un’indicazione della loro attrazione per loro.

segnali negativi e positivi in un appuntamento

Segnali positivi

I risultati hanno parzialmente confermato dei precedenti di uno studio condotto da McFarland, Jurafsky e Rawlings (2013), in cui sia gli uomini che le donne avevano maggiori probabilità di segnalare un legame se la donna parlava di se stessa nel corso dell’appuntamento. Anche per quanto riguarda la conversazione le donne, in misura maggiore rispetto agli uomini, volevano creare e mantenere una vivace conversazione. Ciò potrebbe suggerire che molte donne si aspettano che l’uomo provi interesse dei loro argomenti, di loro stesse, durante l’appuntamento. In linea con questo punto di vista, le donne sentivano anche che quando un uomo pagava all’appuntamento, era un segnale che fosse attratto da lei.

Sembrava che i maschi usassero comportamenti di natura sessuale, come reindirizzare la conversazione sull’argomento del sesso, come segnale che che erano attratti dalla donna. Le femmine, d’altra parte, erano interessate alla discussione sul futuro del loro appuntamento. Le donne hanno anche usato il contatto fisico, come abbracci e baci alla fine dell’appuntamento, come indicazioni che erano attratte dall’uomo, un segno che gli uomini non sono gli unici a focalizzarsi sull’aspetto fisico.

Segnali negativi

Le donne consideravano molti comportamenti come segni negativi dell’attrazione del loro partner ipotetico nei loro confronti: ad esempio se le stringeva la mano indicava che non era attratto dalla donna. Un altro segno era che se alla fine della serata nel salutarsi evitava il contatto diretto. Le femmine consideravano negativamente la mancanza di partecipazione agli argomenti pur cercando di stimolarli.

Conclusione

È interessante notare che le differenze tra i sessi continuano ad emergere quando si tratta di incontri e corteggiamenti precoci, almeno nell’ambito delle relazioni eterosessuali. Anche se è improbabile che questi comportamenti cambino presto, notarli è utile, perché queste informazioni possono spiegare che cosa porta ad un primo appuntamento di successo. Questi risultati evidenziano anche l’importanza che maschi e femmine attribuiscono ai comportamenti che avvengono comunemente nei primi appuntamenti.

In un prossimo articolo parleremo dei copioni usati dagli individui per facilitare la conquista.

cosa accade ai primi appuntamenti

Riferimenti

Bosson, JK, Johnson, A., Niederhoffer, K., & Swann, W. (2006). Chimica interpersonale attraverso la negatività: legame condividendo gli atteggiamenti negativi sugli altri. Rapporti personali, 13 , 135-50.

Cohen, MT (2016). Non sei tu, sono io … no, in realtà sei tu: la percezione di ciò che rende un primo appuntamento di successo o meno. Sessualità e cultura, 20 (1), 173-191. doi: 10.1007 / s12119-015-9322-1

Eaton, AA, & Rose, S. (2011). La datazione diventa più egualitaria? Una revisione di 35 anni utilizzando ruoli sessuali. Ruoli sessuali, 64 (11/12), 843-862.

La menzogna patologica: perchè mentire senza motivo

La menzogna patologica non è una diagnosi clinica, anche se a volte può essere un sintomo di altri problemi, come un disturbo della personalità o un episodio maniacale.

Ma alcune persone sono così abituate a mentire che lo fanno anche quando non c’è uno scopo chiaro, e quando le loro bugie vengono facilmente scoperte, lasciano tutti con una domanda: Perchè mentire senza un motivo valido?

Nel corso degli anni, ho avuto esperienze con un certo numero di queste persone, i cosiddetti bugiardi patologici o compulsivi, acquisendo una visione del loro modo di pensare. Che ci crediate o no, la loro menzogna ha un senso, quando la guardi attraverso i loro occhi.

menzogna

Le persone, in generale, sono oneste.

La maggior parte delle persone dice la verità il più delle volte. La nostra stessa capacità di linguaggio si basa su un’ipotesi di onestà. Siamo d’accordo sul fatto che le parole che usiamo significano la stessa cosa in modo coerente e non usiamo le parole in modo ingannevole perché ciò renderebbe impossibile il linguaggio e la stessa comunicazione di idee. Alcune persone mentono più di altre, ma anche i bugiardi frequenti sono in realtà onesti per la maggior parte del tempo. Ma si distingue drammaticamente quando i loro inganni sono così sfacciati, facilmente confutabili e apparentemente poco importanti.

Per quanto frustrante sia dover ascoltare e rimanere invischiati in situazioni “ingannevoli”, possiamo cominciare a capire le motivazioni che stanno dietro di loro. Chiedere alla persona, “Perché questa situazione è così importante per te?” O “Perché hai bisogno che io veda questo nello stesso modo in cui lo fai tu?” Può essere un modo utile e non minaccioso per arrivare alle fondamenta dello stress e disperazione che spesso è alla base degli inganni. Non chiedere: “Perché stai mentendo?” Dobbiamo ricordare che la persona è spesso motivata dal fatto di non essere vista come un bugiardo, e questa domanda li spinge in un angolo.

Naturalmente, comprendere le motivazioni e avere empatia in tali situazioni è prezioso. Ma per funzionare efficacemente nel mondo reale, abbiamo anche bisogno che le persone imparino ad essere più oneste. Comunicare l’empatia per la disperazione di una persona può essere uno strumento prezioso per dare loro il permesso di dire la verità. E poi, riconoscere e rafforzare tale empatia quando una persona dice la verità porterà a ottenere più verità. Mostrare alla gente che la verità non è spaventosa e che il mondo non finirà quando la verità verrà fuori.

Quindi perchè mentire?

Nel corso degli anni, ho lavorato con un certo numero di queste persone (i cosiddetti bugiardi patologici o compulsivi) e ho acquisito una visione del loro modo di pensare. Che ci crediate o no, la loro menzogna ha un senso, quando la guardi attraverso i loro occhi.

1. La menzogna è importante, per loro. Il motivo numero uno per cui le persone mentono quando non c’è motivo è perché in realtà pensano che sia importante. Mentre tutti intorno a loro pensano che sia irrilevante mentire, il bugiardo ritiene che sia di fondamentale importanza. Potrebbero prenderla sul personale il problema e la situazione che stanno vivendo anche se non coinvolti direttamente, ma non lo saprai a meno che tu non chieda qualcosa del tipo: “Sembra che questo problema sia davvero importante per te – perché?”

2. Dire la verità è come rinunciare al controllo. Spesso le persone dicono bugie perché stanno cercando di controllare una situazione ed esercitare un’influenza per ottenere le decisioni o le reazioni che vogliono. La verità può essere “scomoda” perché potrebbe non essere conforme alla loro narrativa.

3. Non vogliono deluderti. Potrebbe non piacerti, ma le persone che dicono una menzogna dietro l’altra sono spesso preoccupate di perdere il rispetto di chi le circonda. Vogliono che ti piacciano, che ti impressionino e che li apprezziate. E sono preoccupati che la verità possa portarti a respingerli o a disonorarli.

4. Si trova con una palla di neve. Ricordo un cartone animato che vidi anni fa su come crescono le bugie. Dicono una piccola menzogna, ma poi per coprire quella menzogna, dobbiamo dirne un’altra, poi un altra, e un altra ancora, ognuno diventa sempre più grande. Infine, diventa difficile ammettere che stiano dicendo una menzogna dietro l’altra. Se un bugiardo cronico ammette di aver detto anche una singola menzogna, si sentirà come se stesse ammettendo di essere un bugiardo, e quindi temeranno che tutti dovranno diffidare di lui.

5. Non è una menzogna per loro. Quando siamo sotto pressione, il nostro pensiero sul quadro generale può essere messo in discussione. La nostra memoria delle cose è in realtà abbastanza inaffidabile: molteplici studi dimostrano che i nostri ricordi sono influenzati da molte cose, che cambiano nel tempo e che vengono essenzialmente ricostruiti ogni volta che pensiamo a loro. Spesso, i bugiardi ripetitivi sentono tanta pressione nel momento in cui la loro memoria diventa semplicemente inaffidabile. Quando dicono qualcosa, è spesso perché credono sinceramente, in quel momento, sia la verità. La loro memoria è stata sopraffatta dallo stress, dagli eventi attuali e dal loro desiderio di trovare un modo per far funzionare questa situazione. A volte, questo può diventare così grave che la persona sembra quasi aver creato un mondo alternativo completo nella loro testa, uno che si conformi alle loro credenze e bisogni.

6. Vogliono che sia vero. Infine, il bugiardo potrebbe desiderare che la loro menzogna sia vera, così che il loro desiderio e i loro bisogni travolgano di nuovo il loro istinto a dire la verità. A volte i bugiardi sperano di poter fare qualcosa che si avveri ripetendolo più e più volte e credendolo più che possono.

Linguaggio del corpo: 10 segnali che Lui è Attratto da Te

Il linguaggio del corpo parla per noi, spesso senza accorgercene, anche se non vogliamo dire ciò che pensiamo il corpo parlerà per noi. E’ per questo forse che a volte riusciamo a capire se una persona è attratta da noi?

Dopo la dedica per l’uomo, continuiamo ad affrontare l’argomento del Linguaggio del Corpo stavolta dedicando alla donna la comunicazione non verbale di un maschio nei suoi confronti riguardo alla attrazione.

Linguaggio del corpo, 10 segni che l'uomo è attratto da una donnaUn lieve battito delle palpebre, un piccolo tremito di labbra, un respiro pesante, il cuore che batte, potrebbero esserci molti segni come questi. Ma questi segni saranno lì per qualche secondo. Potrebbero essere spariti anche prima che te ne accorga. Ma ci sono alcuni segni che rimarranno proprio davanti ai tuoi occhi.

Se ti piace qualcuno, dovrai essere vigile, essere molto attento al loro linguaggio del corpo. Con un po ‘di sforzo e un po’ di intelligenza pronta per le posture del tuo corpo, sarai in grado di capire se ti piacciono o meno. Di seguito sono elencati alcuni segni che il linguaggio del corpo di una persona mostra quando piaci.

Un uomo non ti direbbe che tu gli piaci a parole, piuttosto lo mostrano. Se ti sta guardando potrebbero esserci molti motivi per cui ti trova interessante o divertente. È difficile capire cosa sta succedendo nella sua mente. A differenza delle donne, un uomo usa da una media di dieci mosse per indicare i suoi gusti per te. Di solito una donna è brava a leggere le sue mosse, il suo linguaggio del corpo. E nel caso, hai ancora bisogno di una garanzia, qui ci sono dieci segni evidenti che è attratto da te.

 

10 Segni che piaci a un uomo:

  1. Sopracciglio che si muove: Se un maschio è attratto da qualcuno, le sue sopracciglia si alzano e si abbassano. Ci vogliono solo cinque secondi perchè accada. È facile non vederlo. Questo è il segno più comune per gli uomini di ogni parte, di ogni casta, classe o età. Quindi, se ti capita di notare un uomo che ti guarda insieme al movimento del sopracciglio, sappi che gli piaci.
  2. Labbra socchiuse, narici svasate: Lui ti guarda e vedi le sue labbra che si aprono appena, le sue narici si aprono per qualche secondo e gli occhi si aprono un po’. Questo è un chiaro segno che gli piace ciò che vede. Significa che è interessato e vorrebbe conoscerti di più. È la tua occasione per iniziare una conversazione con lui.
  3. Cerca di attirare la tua attenzione: Quando è nel gruppo, si troverà leggermente in disparte per apparire da solo. Lo vedi aggiustarsi la cravatta o fare movimenti più visibili? Ciò significa che sta cercando di distinguersi dalla massa. Vuole attirare la tua attenzione verso di lui. Vuole che tu lo noti.
  4. Cerca di sembrare in ordine: Proverà a lisciare la piega inesistente sul risvolto, sul cappotto o sulla maglietta, qualunque cosa indossi. Cerca di pettinarsi i capelli con le dita e si passa il palmo della mano sul viso. Questo è un chiaro segno che il maschio si sta impegnando a guardarti bene. Significa che vuole essere perfetto per te.
  5. Ti dà un sorriso completo: Un maschio mostra appena i suoi denti anteriori mentre sorride. E se lo fa mentre parla con te o mentre ti guarda, è decisamente interessato alla sua attenzione. Inoltre, se vedi il suo sorriso raggiungere i suoi occhi, è un dono forte della sua attrazione per te.
  6. Il suo corpo è teso: Se è interessato a te, rimarrà eretto, il suo corpo teso e ogni muscolo stretto. Vedrai la sua spalla squadrata. Ciò significa che vuole mostrare il meglio del suo corpo a te. E se si trova proprio di fronte a te mentre ti si avvicina un po’ più a te, è un segno sicuro che è attratto da te.
  7. Ti segue con lo sguardo: Gli piaci se ti sta controllando e non lo rende un segreto. Vuole che noti che ti sta controllando, vuol dire che sta cercando di farti sapere che è più che interessato a te, che vuole più di una semplice conversazione.
  8. Sta fuggendo: Se lo vedi giocare con il suo bicchiere, con le dita, giocando con i bottoni, toccando il volto o qualcosa del genere, sta mostrando interesse per te. Il suo nervosismo indica la sua attrazione. Ma se non sta facendo uno sforzo di conversazioni con te allo stesso tempo, deve annoiarsi e cercare una via di fuga.
  9. Cercherà di avvicinarsi a qualcuno che gli piace: Se è seduto di fronte a te, si pone sul bordo del suo sedile per essere un po ‘più vicino a te. In piedi, si piegherà verso di te. Proverà ad essere il più vicino a te senza metterlo a disagio. Significa che è attratto da te ed è molto interessato a qualsiasi cosa tu gli stia dicendo.
  10. Tocco: Ti toccherà sempre così delicatamente e con leggerezza. Piccoli gesti come piegare la ciocca sciolta dei tuoi capelli dietro l’orecchio, guidarti con le braccia tra la folla o mettere la mano sul dorso della tua schiena è un buon segno. Indica che gli piace la tua vicinanza e vuole portarla oltre.

Maschio e femmina sono due creature diverse, entrambe opposte. E tutti sanno che il contrario attrae. Ognuno ha un modo diverso di indicare la propria somiglianza con qualcuno. Tutto ciò che serve è prestare attenzione. E quello potrebbe essere difficile. Potrebbero semplicemente comportarsi educatamente sperando che potessero andarsene presto. O potrebbe essere timido e spaventato dal rifiuto. I segni sono spesso sottili e dovrebbero essere letti con altre indicazioni dal linguaggio del corpo. Più avanti affronteremo altro su questa tematica.

 

Linguaggio del corpo: 10 segnali che Lei è Attratta da Te

Il linguaggio del corpo parla per noi, spesso senza accorgercene, anche se non vogliamo dire ciò che pensiamo il corpo parlerà per noi. E’ per questo forse che a volte riusciamo a capire se una persona è attratta da noi?

Cominciamo ad affrontare l’argomento del Linguaggio del Corpo dalle cose più stimolanti, curiose. Capire se una persona è attratta da noi. Partiamo dagli uomini, che spesso si vantano di capire a miglia di distanza che una donna “sviene” per loro. Partiamo con pochi ma decisi e palesi segnali, 10 per iniziare.

10 segnali del linguaggio del corpo di una donna che se sei bravo e se ti capiterà di ritrovarti in una situazione di conoscenza ti si potranno palesare. Ma attenzione, non è detto che sia semplice. Le donne sono estremamente sottili nell’esprimere il loro interesse all’attrazione per un uomo. C’è solo un piccolo suggerimento sulla sua attrazione per te e dovrai prenderlo al momento giusto. Mentre alcune sono più “civettuole” e cercano di trasmettere intenzionalmente la sua attrazione dando alcuni segni attraverso il suo linguaggio del corpo, altre esterneranno senza accorgersene il loro apprezzamento nei tuoi confronti. Sta di fatto che le “civettuole” conoscono per istinto simili “parole del corpo” e le ostenteranno forse anche poca eleganza.

Linguaggio del corpo, 10 segni che la donna è attratta da un uomo

  1. Lei ti mostra il suo collo: Se è attratta da te, lei inclinerà la testa, le tirerà indietro i capelli e le toccherà il collo. Sta cercando di esporre le parti del suo corpo che rilasciano feromoni. Se lo fa più di una volta, è sicuramente interessata a te. Se si accarezza continuamente il lato del collo mentre ti guarda negli occhi, indica che è fisicamente attratta da te.
  2. Il suo sguardo seducente: Ci sono molti modi in cui una donna guarda un uomo. Quindi, se alza le sopracciglia mentre abbassa le palpebre significa piacere. Se lei sta tenendo il tuo sguardo mentre bagna le sue labbra sottilmente significa seduzione.
  3. Gioca con i suoi capelli: Nel linguaggio del corpo ha due significati: interesse e noia. Quindi, leggi questo segno insieme ad altre indicazioni. Giocare con i capelli significa femminilità e attira l’attenzione di chiunque la stia guardando. Ma potrebbe anche significare che è annoiata e che è ora di cambiare argomento o azioni, o peggio di andarsene, a seconda di quello che provi per lei.
  4. Raddrizza la schiena: Se è attratta da te, lei estenderà il suo fisico, allungherà la schiena, rendendo più prominenti i suoi seni e le sue gambe. È un modo per attirare l’attenzione di qualcuno da lontano. Vuole che la noti e faccia una conversazione.
  5. Ridacchiare: Se è attratta da te, ridacchierà mantenendo il contatto visivo con te. Se lo fa, sta cercando di farti sapere che si sta divertendo. Inoltre, sta cercando di essere più femminile per farsi apprezzare di più. Il contatto visivo è per farti prendere maggiormente nota della sua femminilità. Potrebbe anche essere nervosa ed eccitata di stare con te. Una donna inconsciamente si comporta in questo modo quando è attratta da qualcuno.
  6. Arrossisce: Arrossendo significa che lei è in uno stato emotivo euforico. Ma arrossire potrebbe anche significare imbarazzo. Quindi, presta molta attenzione al motivo del suo arrossire. Se il suo rossore è legato al sorridere è dovuto al profondo piacere della tua compagnia, quindi è attratta da te.
  7. Le sue labbra dicono tutto: Le sue labbra dicono molto senza dire una parola, tutto quello che devi fare è prestare molta attenzione. Sta applicando il suo rossetto lentamente e sensualmente? Sta mangiando il suo cibo sensualmente mantenendo il contatto visivo con te? Sta leccando o mordendosi le labbra leggermente? Questi sono tutti i segni subconsci della sua attrazione per te.
  8. Si avvicina più a te: Se è affascinata dalla tua conversazione, si appoggia un po ‘più vicino a te. Si muoverà anche per sedersi un po ‘più vicino a te. Significa che trova qualcosa che hai detto o fatto attraente e intimo. Questo è un segno molto sottile che è difficile notare. E se ti tocca brevemente allo stesso tempo mentre ti dà uno sguardo seducente, è sicuramente attratta da te.
  9. Nota le sue gambe: No, non come pensi, guarda come le tiene, posiziona: una donna è attratta da te incrocerà spesso le gambe e le sue ginocchia saranno puntate verso di te. A volte poteva farlo solo per trovare una comoda posizione di seduta, quindi nota le sue ginocchia. Se indossa un abito corto, potrebbe farlo per suscitare interesse anche a te nei suoi confronti. Questo segno può essere facilmente interpretato male, quindi come le regole del linguaggio del corpo consigliano, non fermarti a solo un indizio, a un solo segno che cogli.
  10. Il suo tocco: Una donna toccherà solo un uomo con cui è a suo agio e vuole mostrare il suo affetto. Non toccherà mai un uomo con cui non è attratta o meno. Quindi, se ti sta toccando leggermente sulla coscia, sulla schiena o sulla base della colonna vertebrale, lei è interessata a te.

Bene, questi sono alcuni segni del linguaggio del corpo relativi all’interesse della donna verso un uomo. Stai attento però, alcuni di questi segni di attrazione sono comuni per entrambi i sessi. Sia che si tratti di un uomo o di una donna.